Eventi

Gli eventi a Siena e dintorni

 

  • sab
    23
    Mar
    2024
    dom
    07
    Lug
    2024
    Siena Santa Maria della Scala

    Santa Maria della Scala, ex Refettorio e Biblioteca Giuliano Briganti
    dal 23 marzo al 7 luglio

    Dopo il grande successo all’ADI DESIGN MUSEUM di Milano in ottobre 2023, la V edizione di OGGETTO LIBRO, unico evento internazionale dedicato al libro d’artista e al libro di design, moltiplica gli appuntamenti e inaugura una serie di mostre in centro e sud Italia, diventando di fatto un evento di interesse nazionale. La V edizione di OGGETTO LIBRO ha proposto 170 opere tra libri d’artista, di design e ibridi, provenienti da 20 diverse nazioni di 3 continenti. La mostra di Siena e quella pugliese, che parte da Lecce e tocca alcuni musei e biblioteche della regione, propongono un significativo spaccato della Biennale, ospitando, quando presenti, gli artisti legati al territorio.

    OGGETTO LIBRO è una mostra biennale nata nel 2016 come occasione per riflettere su due mondi apparentemente lontani, quello del design e quello dell’arte, che trovano nella creatività la propria ragion d’essere e nel libro un territorio di confronto comune.
 I libri d’Artista sono un esempio sorprendente di come il libro possa assumere le forme più inaspettate. Realizzati con tutti i materiali e le tecniche possibili, queste opere si configurano come veri e propri artefatti in forma di oggetto o di scultura. I libri di Design, progettati dal designer che interpreta le potenzialità espressive del libro come entità, sono oggetti della produzione industriale realizzati con particolari soluzioni tecniche e destinati a tirature elevate.
    I libri ibridi opere a tiratura limitata, che sono realizzati grazie all’utilizzo di qualsiasi tecnica di stampa, dalla calcografia tradizionale fino alla stampa risografica, passando per il digitale fino alle sperimentazioni più attuali. Innovazione e interazione sono le parole chiave della manifestazione grazie alla realtà aumentata che offre la possibilità inedita di accedere ai contenuti che si celano dietro l’artefatto. Circa un terzo dei libri esposti e riprodotti sul catalogo, potranno essere esplorati coniugando mondo reale e mondo digitale, permettendo di andare oltre l’impatto visivo dell’opera e di scoprire la poetica e le motivazioni dell’autore. L’esperienza è resa possibile dall’APP gratuita “Aria The Ar Platform” di Alkanoids.

    SIENA
    La mostra propone una selezione di opere della V Biennale: 4 installazioni, 46 libri d’artista, Ibridi e di design, 25 dei quali arricchiti dalla realtà aumentata, più alcuni libri della Collezione Librartis della Biblioteca Briganti, già esposti a Milano. In mostra sono inoltre presenti i libri vincitori del primo Best Book Award, assegnato al miglior libro d’artista, ibrido e di design e al miglior video per la realtà aumentata.

    La mostra è accompagnata da un catalogo di prestigio, esso stesso libro di design, stampato da Presspoint Milano su carta Fedrigoni.

    La V Biennale “Oggetto Libro” è organizzata da SBLU_spazioalbello, Associazione senza scopo di lucro dedicata alla diffusione della cultura visiva, con la partecipazione di MiBACT, Pinacoteca di Brera, Biblioteca Nazionale Braidense, ADI Associazione Disegno Industriale e ADI Design Musuem. Patrocinano l’evento il Comune di Milano, il Polo Biblio-Museale della Regione Puglia, la Fondazione Antico Ospedale Santa Maria della Scala, il Comune di Siena, l’ISIA Romadesign, il Politecnico di Milano, la Scuola del design e RUFA University of Fine Art, l’Accademia di Belle Arti di Lecce. La Biennale è sostenuta da Presspoint Milano, Alkanoids, Fedrigoni, Fila spa, Generali Agenzia Washington Milano e Giovanardi.

  • sab
    23
    Mar
    2024
    dom
    07
    Lug
    2024
    Siena Santa Maria della Scala

    I libri d’artista in mostra al Santa Maria della Scala
    Dopo il successo milanese, la V edizione di Oggetto Libro fa tappa a Siena: in esposizione vere e proprie opere d’arte da sfogliare
    Dopo il grande successo all’Adi Design Museum di Milano a ottobre 2023, la V edizione di Oggetto Libro, unico evento internazionale dedicato al libro d’artista e al libro di design, moltiplica gli appuntamenti e inaugura una serie di mostre nel centro e sud Italia, tra cui spicca Siena, diventando di fatto un evento di interesse nazionale.

    Info: tel. 0577/ 534560 – 534563
    fototeca.briganti@santamariadellascala.com
    biblioteca.briganti@santamariadellascala.com
    www.santamariadellascala.com

    Siena, Santa Maria della Scala, dal 23 marzo al 7 luglio 2024

    Sale ex Refettorio
    tutti i giorni 10.00 – 19.00, ultimo ingresso 18,15.

    Biblioteca Giuliano Briganti
    Da lunedì a venerdì  10.00 – 14.00
    Martedì e giovedì 10.00 – 17.00

    Oggetto Libro
    Oggetto Libro è una mostra biennale nata nel 2016 come occasione per riflettere su due mondi apparentemente lontani, quello del design e quello dell’arte, che trovano nella creatività la propria ragion d’essere e nel libro un territorio di confronto comune.
I libri d’Artista sono un esempio sorprendente di come il libro possa assumere le forme più inaspettate. Realizzati con tutti i materiali e le tecniche possibili, queste opere si configurano come veri e propri artefatti in forma di oggetto o di scultura. I libri di Design, progettati dal designer che interpreta le potenzialità espressive del libro come entità, sono oggetti della produzione industriale realizzati con particolari soluzioni tecniche e destinati a tirature elevate. I libri ibridi opere a tiratura limitata, che sono realizzati grazie all’utilizzo di qualsiasi tecnica di stampa, dalla calcografia tradizionale alla stampa risografica, passando per il digitale fino alle sperimentazioni più attuali.

    Oggetto Libro e la realtà aumentata
    Innovazione e interazione sono le parole chiave della manifestazione grazie alla realtà aumentata che offre la possibilità inedita di accedere ai contenuti che si celano dietro l’artefatto. Circa un terzo dei libri esposti e riprodotti sul catalogo, potranno essere esplorati coniugando mondo reale e mondo digitale, permettendo di andare oltre l’impatto visivo dell’opera e di scoprire la poetica e le motivazioni dell’autore. L’esperienza è resa possibile dall’APP gratuita “Aria The Ar Platform” di Alkanoids.

    La tappa senese
    La mostra propone una selezione di opere della V Biennale: 4 installazioni, 46 libri d’artista, Ibridi e di design, 25 dei quali arricchiti dalla realtà aumentata, più alcuni libri della Collezione Librartis della Biblioteca Briganti, già esposti a Milano.
    In mostra sono inoltre presenti i libri vincitori del primo Best Book Award, assegnato al miglior libro d’artista, ibrido e di design e al miglior video per la realtà aumentata.
La mostra è accompagnata da un catalogo di prestigio, esso stesso libro di design, stampato da Presspoint Milano su carta Fedrigoni.

  • sab
    23
    Mar
    2024
    dom
    07
    Lug
    2024
    Siena Santa Maria della Scala

    Santa Maria della Scala, ex Refettorio e Biblioteca Giuliano Briganti
    dal 23 marzo al 7 luglio

    Dopo il grande successo all’ADI DESIGN MUSEUM di Milano in ottobre 2023, la V edizione di OGGETTO LIBRO, unico evento internazionale dedicato al libro d’artista e al libro di design, moltiplica gli appuntamenti e inaugura una serie di mostre in centro e sud Italia, diventando di fatto un evento di interesse nazionale. La V edizione di OGGETTO LIBRO ha proposto 170 opere tra libri d’artista, di design e ibridi, provenienti da 20 diverse nazioni di 3 continenti. La mostra di Siena e quella pugliese, che parte da Lecce e tocca alcuni musei e biblioteche della regione, propongono un significativo spaccato della Biennale, ospitando, quando presenti, gli artisti legati al territorio.

    OGGETTO LIBRO è una mostra biennale nata nel 2016 come occasione per riflettere su due mondi apparentemente lontani, quello del design e quello dell’arte, che trovano nella creatività la propria ragion d’essere e nel libro un territorio di confronto comune.
 I libri d’Artista sono un esempio sorprendente di come il libro possa assumere le forme più inaspettate. Realizzati con tutti i materiali e le tecniche possibili, queste opere si configurano come veri e propri artefatti in forma di oggetto o di scultura. I libri di Design, progettati dal designer che interpreta le potenzialità espressive del libro come entità, sono oggetti della produzione industriale realizzati con particolari soluzioni tecniche e destinati a tirature elevate.
    I libri ibridi opere a tiratura limitata, che sono realizzati grazie all’utilizzo di qualsiasi tecnica di stampa, dalla calcografia tradizionale fino alla stampa risografica, passando per il digitale fino alle sperimentazioni più attuali. Innovazione e interazione sono le parole chiave della manifestazione grazie alla realtà aumentata che offre la possibilità inedita di accedere ai contenuti che si celano dietro l’artefatto. Circa un terzo dei libri esposti e riprodotti sul catalogo, potranno essere esplorati coniugando mondo reale e mondo digitale, permettendo di andare oltre l’impatto visivo dell’opera e di scoprire la poetica e le motivazioni dell’autore. L’esperienza è resa possibile dall’APP gratuita “Aria The Ar Platform” di Alkanoids.

    SIENA
    La mostra propone una selezione di opere della V Biennale: 4 installazioni, 46 libri d’artista, Ibridi e di design, 25 dei quali arricchiti dalla realtà aumentata, più alcuni libri della Collezione Librartis della Biblioteca Briganti, già esposti a Milano. In mostra sono inoltre presenti i libri vincitori del primo Best Book Award, assegnato al miglior libro d’artista, ibrido e di design e al miglior video per la realtà aumentata.

    La mostra è accompagnata da un catalogo di prestigio, esso stesso libro di design, stampato da Presspoint Milano su carta Fedrigoni.

    La V Biennale “Oggetto Libro” è organizzata da SBLU_spazioalbello, Associazione senza scopo di lucro dedicata alla diffusione della cultura visiva, con la partecipazione di MiBACT, Pinacoteca di Brera, Biblioteca Nazionale Braidense, ADI Associazione Disegno Industriale e ADI Design Musuem. Patrocinano l’evento il Comune di Milano, il Polo Biblio-Museale della Regione Puglia, la Fondazione Antico Ospedale Santa Maria della Scala, il Comune di Siena, l’ISIA Romadesign, il Politecnico di Milano, la Scuola del design e RUFA University of Fine Art, l’Accademia di Belle Arti di Lecce. La Biennale è sostenuta da Presspoint Milano, Alkanoids, Fedrigoni, Fila spa, Generali Agenzia Washington Milano e Giovanardi.

  • ven
    31
    Mag
    2024
    lun
    30
    Set
    2024
    Siena Fortezza Medicea

    ViviFortezza 2024: la Fortezza Medicea di Siena si trasforma in un giardino di eventi

    Dal 31 maggio la Fortezza Medicea di Siena ospiterà la nuova edizione di Vivi Fortezza

    Torna Vivi Fortezza, il progetto di rivalorizzazione della Fortezza Medicea di Siena. Da venerdì 31 maggio e per tutta l’estate, uno degli spazi più suggestivi della città diventerà un vero e proprio giardino di eventi, tra musica, sport, cultura, cibo e benessere.
    Il programma della manifestazione, realizzata in collaborazione con il Comune di Siena, è ideato dall’associazione Propositivo (Pro +).

    Le rassegne principali della manifestazione saranno sei: musica, arte&cultura, sport&wellness, food&fiere, bambini e sostenibilità.
    A tutte le ore del giorno sarà possibile passare in Fortezza per trovare qualcosa d’interessante. Non mancheranno i punti di somministrazione, luoghi dove poter abbinare bibite rinfrescanti a viste spettacolari. Nel piazzale principale, inoltre, prossimamente aprirà la pizzeria a cura di Parmolaia Top Services.

    Per gli Europei di calcio, un led wall farà vedere le immagini delle partite più interessanti del torneo continentale per nuove “Notti magiche”.

    La rassegna “Libri Vivi”, a cura della Biblioteca comunale degli Intronati, nel corso della settimana proporrà approfondimenti su libri contemporanei e su classici del passato.

    In occasione dell’apertura, a partire dalle 19. un brindisi con i partner sul Bastione San Domenico accoglierà tutti i presenti, sotto le note della selezione musicale di Dj Blade, membro dello storico gruppo disco Jestofunk, e lo spettacolo a cura dell’Ateneo della Danza.

    Tra gli eventi più importanti del prossimo mese, sono da segnalare il concerto dei Rumba de Bodas del 6 giugno, lo street food festival Siena Mangiami del 7, 8 e 9 giugno e gli eventi musicali del 21, 22 e 23 giugno. I bolognesi Rumba de Bodas il 6, a partire dalle 21.30, faranno ballare Fortezza a passo del loro afro latin funk sound. Per il Siena Mangiami ci saranno anche gli appuntamenti musicali: 2000mania a cura del Vanilla Disco Siena (7 giugno), l’UniSi Summer Fest di UniSi Eventi (8 giugno) e il concerto della Beatles tribute band The Quarrymen (9 giugno). Tra il 21 e il 23 Fortezza ospiterà Emanuelle (21 giugno), Dj Ralf assieme ad alcuni tra i dj più importanti del panorama senese (22 giugno) e Lucio Corsi (23 giugno). Durante questi tre giorni, ci sarà anche lo sfizioso Finger Food Festival.

    I PARTNER DI VIVI FORTEZZA 2024

    Comune di Siena, Siena Jazz, Università degli Studi di Siena, Fondazione Monte dei Paschi di Siena, Alleanza Territoriale Carbon Neutrality di Siena, Akaueb, Parmolaia Top Services.

  • sab
    01
    Giu
    2024
    sab
    31
    Ago
    2024
    Siena

    A partire dal 1 giugno saranno disponibili visite guidate al ciclo di affreschi “Allegoria ed effetti del Buono e del Cattivo Governo” di Ambrogio Lorenzetti, nel Palazzo Pubblico di Siena, all’interno del cantiere di restauro e rivolte a un numero limitato di visitatori.

    Sono previsti sei turni di visita giornalieri dal lunedì alla domenica con inizio nei seguenti orari: ore 10.30, ore 11.15, ore 12.00, ore 14.45, ore 15.30 e ore 16.15. Le visite guidate saranno in lingua italiana ad eccezione di quelle delle ore 10.30, delle ore 11.15 e delle ore 12.00 di ogni lunedì mattina, che saranno riservate in lingua inglese. Ogni turno di visita sarà consentito a un massimo di nove persone ed avrà una durata di trenta minuti circa; si svolgerà con l’accompagnamento di una guida turistica autorizzata il cui costo è compreso nel ticket di accesso.

    Per le visite al cantiere del “Buongoverno” sarà istituito un biglietto unico intero al costo di 15 euro che andrà a integrare l’ingresso al Museo Civico. Sarà possibile effettuare la prenotazione (tramite il servizio Sistemi informatici del Comune di Siena) inviando una e-mail all’indirizzo ticket@comune.siena.it indicando il numero dei partecipanti (specificando se residenti nel Comune di Siena), un recapito telefonico e il giorno della visita, oppure telefonando dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 13 ai numeri 0577/292614-15. Le prenotazioni effettuate tramite i servizi informatici saranno gestite dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 13 e dovranno essere saldate anticipatamente secondo le modalità che verranno comunicate al momento della prenotazione.

  • sab
    08
    Giu
    2024
    dom
    15
    Set
    2024
    Siena

    Da giugno a settembre diciotto appuntamenti in giro per la città

    tra prosa, danza, musica e grandi concerti

    “Sboccia l’estate” con i Teatri di Siena. Da giugno a settembre diciotto appuntamenti con lo spettacolo dal vivo protagonista della stagione estiva a cura del direttore artistico dei Teatri di Siena Vincenzo Bocciarelli.

    Prosa, danza, musica e improvvisazioni teatrali nei luoghi più suggestivi della città. Grandi nomi del panorama nazionale e internazionale e performance itineranti delle compagnie teatrali senesi. Partenza venerdì 21 giugno da piazza Provenzano con un doppio appuntamento: lo spettacolo “Respiri di bellezza” compagnia Francesca Selva, e “Siena, l’incanto nei secoli” con la regia di Franco Borghero.

    A seguire, domenica 23 giugno nel Cortile del Podestà, spettacolo itinerante dal titolo “Teatro a Porter” a cura dell’associazione culturale Topi Dalmata. La prosa tornerà anche lunedì 24 giugno sempre all’interno del Cortile del Podestà con “Per una manciata di donne e terra”, a cura di Ensarte. Infine, ultimo spettacolo del mese di giugno “Una camelia per due” con Selene Gandini e Marta Nuti.

    Grande attesa per il concerto “Russel Crowe and The Gentleman Barbers” in Piazza del Campo lunedì 22 luglio (alle ore 22). Da Piazza del Campo la rassegna estiva “Sboccia l’estate” si sposta, martedì 30 luglio, alle Fonti di Pescaia con lo spettacolo itinerante di Francesco Burroni “Il poeta e la principessa”. Sempre alle Fonti di Pescaia, mercoledì 31 luglio, la commedia “Cara Anna Magnani” con Caterina Costantini. Venerdì 2 agosto al chiostro di San Cristoforo “L’infernale pasticcio” con Ugo Giulio Lurini.

    Venerdì 23 agosto appuntamento in Fortezza con l’attrice e cantante italiana Lina Sastri in scena con “La mia musica”. Sabato 24 agosto alle Fonti di Pescaia torna protagonista la danza con lo spettacolo della compagnia Francesca Selva “Amore amaro”.

    A seguire, nel mese di agosto, altri quattro appuntamenti alle Fonti di Pescaia: domenica 25 agosto “Pierino e il lupo” con Vincenzo Bocciarelli e “Il carnevale degli animali” con Paola Benocci, lunedì 26 agosto “Metamorfosi di Ovidio” con Nina Pons, martedì 27 agosto “Eva Jazz Latinity” con Eva Lopez. Sempre alle Fonti di Pescaia il concerto dei Deschema, nota rock band toscana arrivata fino a Sanremo Giovani, mercoledì 28 agosto.

    Dal rock alla lirica con il concerto dell’Orchestra Città di Grosseto diretta dal Maestro Marco Severi al teatro dei Rinnovati giovedì 29 agosto.

    Infine altri tre appuntamenti per il mese di settembre: domenica 1 settembre in piazzetta Grassi “ A Paris, a Paris, a Paris” con Luisa Noli, lunedì 2 settembre “Il Magnifico di Siena” con Altero Borghi e in chiusura della rassegna, giovedì 5 settembre, al teatro dei Rozzi “Donne, un lungo racconto di Giacomo Puccini” con Solena Nocentini.

    L’orario di inizio degli spettacoli, tutti ad ingresso gratuito, sarà alle ore 21:15, mentre il concerto di Russell Crowe avrà inizio alle ore 22.

  • mar
    11
    Giu
    2024
    ven
    27
    Set
    2024
    Siena

    Dalle Contrade ai quartieri, al via dal mese di giugno la rassegna per i più piccini a cura di Italo Pecoretti

    Tornano i burattini a colorare l’estate senese

    I burattini torneranno ad animare Siena, dal cuore della città fino ai quartieri, durante tutta la stagione estiva. Sotto la direzione artistica di Italo Pecoretti e del Teatro delle dodici lune, la rassegna del teatro di figura prenderà il via martedì 11 giugno alle ore 17 nella Contrada della Chiocciola, per poi proseguire nei mesi di luglio, agosto e settembre.

    Il programma.

    Giugno: martedì 11 ore 17 all’interno dell’Oliveta della Contrada della Chiocciola la compagnia “I pupi di Stac” con “Il drago dalle sette teste”, venerdì 14 alle ore 18 nello spazio esterno alla società della Nobile Contrada dell’Oca la compagnia “Burattini Aldrighi” con “Ridi meneghino”, martedì 18 alle ore 18.30 nella terrazza della società della Contrada Sovrana dell’Istrice la compagnia “Il teatro delle dodici lune” con “Il buono, lo gnomo e il cattivo”, venerdì 21 alle ore 18 nell’anfiteatro della Contrada del Valdimontone la compagnia “Il giardino dei pupazzi” con “Silenzio Nicolino!”.

    Luglio: martedì 9 alle ore 18.30 nei giardini del centro giovani di Isola d’Arbia la compagnia “Manintasca” con “Ristorante Belzebù”, domenica 14 nel teatrino nel bosco del quartiere di San Miniato la compagnia “Zanubrio marionettes” con “Il pappagallo della contessa”, martedì 23 alle ore 18 nella società della Contrada della Torre la compagnia “Nadia Imperio” con “Camminando sotto il filo”, venerdì 26 alle ore 18 nel prato della Contrada del Leocorno (di fonte alla stalla) la compagnia “I burattini di Mattia” con “Fagiolino pescatore”, martedì 30 alle ore 18 negli Orti dei Tolomei della Contrada della Tartuca la compagnia “Vladimiro Strinati” con “Due burattini e un bebè”.

    Agosto: venerdì 23 ore 18 nei giardini della Contrada Capitana dell’Onda la “Compagnia Broggini” con “Pirù e il cavaliere di Mezzotacco”, venerdì 30 alle ore 18 nella pergola “Minelli” dei giardini della Nobile Contrada del Bruco la compagnia “L’aprisogni” con “Cappuccetto rosso”.

    Settembre: martedì 3 alle ore 18 nella terrazza del Museo della Contrada della Pantera la compagnia “Teatrino dello sguardo” con “Mingone e la stoffa preziosa”, martedì 10 alle ore 18 nella piazzetta di fronte alla Chiesa dell’Imperiale Contrada della Giraffa la compagnia “Teatro Trabagai” con “La famiglia Trabagai e il teatro a ventaglio”, venerdì 13 alle ore 17 nella Nobile Contrada dell’Aquila (piazza Jacopo della Quercia) la compagnia “Teatro medico ipnotico” con “Il cane infernale”, sabato 14 alle ore 18 nel giardino della società della Contrada del Drago la compagnia “Politheater” con “Bertoldo, testa di legno”, martedì 17 alle ore 18 nella valle della Nobile Contrada del Nicchio la compagnia “Centro teatrale Corniani” con “Fagiolino nel bosco incantato”, venerdì 20 alle ore 18 nella Contrada della Selva (piazzetta del vicolo delle Carrozze) la compagnia “Alberto De Bastiani” con “Storie di lupi”, martedì 24 alle ore 18 nel giardino delle fonti della Contrada della Lupa la compagnia “Il cerchio tondo” con “Le avventure di Pinocchio”, venerdì 27 alle ore 18 nel Castellare della Contrada Priora della la compagnia “I burattini della commedia” con “Arlecchino, Colombina e la festa da ballo”.

    Ingresso libero per tutti gli spettacoli, tutte le info su www.teatridisiena.it e su www.sienacomunica.it

  • sab
    15
    Giu
    2024
    dom
    07
    Lug
    2024
    Siena

    Inaugura sabato 15 giugno, alla galleria Cesare Olmastroni di Palazzo Patrizi, in via di Città a Siena, la mostra di Laurenzia Mecarozzi, esposizione di opere di carattere figurativo, delle quali spesso i soggetti sono animali o figure umane.

    La pittrice, nata a Siena nel 1977, fin da piccola ha coltivato la sua passione per il disegno e i colori. Diplomata all’istituto d’arte di Siena, ha sempre avuto come caratteristica la creatività, la passione per la pittura, i viaggi e la storia dell’arte. Nel periodo della pandemia si è concentrata sul disegno artistico, per poi riprendere la pittura su commissione da coloro che desideravano arredare i propri spazi con dipinti personalizzati. L’esposizione alla galleria Olmastroni sarà dedicata principalmente alla Toscana e in particolare alla Maremma, terra a cui Mecarozzi è molto legata, con raffigurazioni di cavalli e buttere (donne). La tecnica prediletta dall’artista è la pittura ad olio, ma non manca l’uso degli acrilici e della tecnica della foglia oro.

    La galleria Olmastroni di Palazzo Patrizi, in via di Città, ospiterà l’esposizione di Laurenzia Mecarozzi da sabato 15 giugno a domenica 7 luglio. La mostra è ad ingresso libero e sarà visitabile dal lunedì al giovedì dalle 14.30 alle 18.30, mentre dal venerdì alla domenica l’orario è dalle 10 alle 18. L’esposizione è organizzata dal Comune di Siena nell’ambito della rassegna “Le Stagioni dell’Arte

  • mer
    26
    Giu
    2024
    dom
    22
    Set
    2024
    Siena

    Dal 26 giugno al 22 settembre 2024 nei Magazzini della Corticella, in mostra 35 opere inedite del famoso fotografo

    Un gioco di luci e ombre al centro di una nuova mostra di caratura internazionale al Santa Maria della Scala. Al via da mercoledì 26 giugno la mostra ‘Nino Migliori LUMEN Fonte Gaia’, visitabile nei Magazzini della Corticella del Santa Maria della Scala fino al 22 settembre 2024.

    La mostra, curata da Lucia Simona Pacchierotti in collaborazione con la Fondazione Nino Migliori di Bologna, espone opere inedite del fotografo Nino Migliori dedicate al capolavoro scultoreo di Jacopo della Quercia, in un percorso espositivo nel quale il visitatore potrà mettere in relazione le fotografie con le sculture, essendo queste collocate nei locali attigui ai Magazzini della Corticella.

    L’inaugurazione è fissata per martedì 25 giugno alle 17.30; saranno in mostra trentacinque opere inedite di Migliori (classe 1926) considerato, sia a livello nazionale sia internazionale, tra i massimi interpreti contemporanei della fotografia italiana.

    “Nino Migliori ha realizzato per Siena un site specific – ha spiegato la direttrice della Fondazione Antico Ospedale Santa Maria della Scala Chiara Valdambrini – esperienze e progetti site specific ricalcano appieno le linee di valorizzazione che la Fondazione ha intenzione di sviluppare. Il solco che caratterizzerà la programmazione del complesso museale avrà infatti cura di non perdere mai il filo rosso che lega il passato al presente, con uno sguardo al futuro, come avvenuto per l’esposizione ‘Nino Migliori LUMEN Fonte Gaia’”.

    Dal 2006 Migliori conduce una ricerca sulla luce e la materia che consiste nel fotografare opere scultoree impiegando, come unica fonte luminosa, la luce che proviene dalle candele. Il progetto LUMEN ha portato Migliori ad una serie di esplorazioni fotografiche a ‘lume di candela’ di alcuni dei massimi monumenti scultorei italiani tra i quali il Compianto sul Cristo morto di Niccolò dell’Arca, i Leoni e metope della Cattedrale di Modena, l’Ilaria del Carretto di Jacopo della Quercia, il Cristo velato di Giuseppe Sanmartino per giungere infine a Siena, alla Fonte Gaia di Jacopo della Quercia.

    Migliori ha dato una sua interpretazione della plasticità delle sculture di Jacopo della Quercia, attraverso il suo occhio attuale e l’utilizzo della luce. La mostra è l’ultima tappa di un percorso iniziato già da marzo, quando il maestro bolognese è stato ospite d’onore durante le due giornate di Letture di Fotografia, la manifestazione ideata dal Siena Foto Club giunta alla sua terza edizione, tenutasi al Santa Maria della Scala.

    Alla mostra LUMEN Fonte Gaia hanno preso parte, non a caso, tre fotografi del Siena Foto Club: Mauro Guerrini, Gianni Lombardini e Carlo Pennatini, che hanno seguito Nino Migliori durante il set sulla Fonte Gaia fornendo un racconto-viaggio del lavoro a ‘lume di candela’. Le loro foto affiancano quelle del maestro in una sezione di ‘backstage’, riproponendo la suggestione emotiva dei due giorni di realizzazione del servizio fotografico.

    La mostra è corredata di catalogo edito dalla Immedia Editrice di Arezzo con testi di Giovanni Fiorentino, Monica Maffioli, Lucia Simona Pacchierotti.

  • gio
    27
    Giu
    2024
    mer
    31
    Lug
    2024
    Siena

    UN LIBRO DI MARMO

    Il Pavimento del Duomo di Siena

    Scopertura 2024

    27 giugno – 31 luglio

    18 agosto – 16 ottobre

    Dal 27 giugno al 31 luglio e dal 18 agosto al 16 ottobre 2024 la Cattedrale di Siena scopre il suo magnifico pavimento a commesso marmoreo, frutto di cinquecento anni di espressione artistica, un viaggio simbolico alla ricerca dei più alti valori dello spirito umano. Risultato di un complesso programma iconografico, è stato realizzato attraverso i secoli, a partire dal Trecento fino all’Ottocento, tarsia dopo tarsia, i cui cartoni preparatori sono stati disegnati da artisti, quasi tutti “senesi”, fra cui il Sassetta, Domenico di Bartolo, Matteo di Giovanni, Domenico Beccafumi, oltre che dal pittore umbro Pinturicchio, autore del celebre riquadro con il Monte della Sapienza, raffigurazione della via verso la Virtù come raggiungimento della serenità interiore. Come osserva il prof. Giovanni Minnucci, Rettore dell’Opera della Metropolitana di Siena, “la visione complessiva delle cinquantasei tarsie del pavimento può rappresentare un momento di personale e silenziosa riflessione, dimentichi, almeno momentaneamente, delle nostre corse affannose e delle nostre quotidiane preoccupazioni, alla ricerca proficua del senso che ciascuno di noi intende dare alla propria vita”. Il prezioso tappeto di marmi policromi è infatti straordinario, unico, non solo per la tecnica utilizzata, ma anche per il messaggio delle figurazioni, un invito costante alla sapienza, a partire dalle navate con i protagonisti del mondo antico, scarmigliate sibille e autorevoli filosofi, fino ai soggetti biblici sotto la cupola, nel presbiterio e nel transetto.

    Si tratta di Un libro di marmo che richiama il titolo del volume di Marilena Caciorgna, catalogo ufficiale dei diversi riquadri, recentemente apparso per i tipi di Sillabe, in cui si affrontano non solo gli aspetti storico-artistici, ma si esaminano anche le tematiche e le numerose iscrizioni a corredo delle tarsie, cogliendone il significato più profondo, quello di un cammino di sapienza e di fede, di un’esperienza interiore senza pari. Il Pavimento del Duomo di Siena, come ricaviamo dal testo introduttivo dell’autrice, non suscita difatti un’impressione soltanto estetica, ma è un libro di marmo da leggere in chiave spirituale: il Duomo come un libro aperto. Il percorso si apre con l’iscrizione d’ingresso, davanti al portale centrale, un invito a entrare “castamente” nel Virginis templum, la casa di Maria, testimonianza del forte legame che i cittadini senesi hanno da secoli con la loro ‘patrona’: Sena vetus civitas Virginis. La Madonna si definisce anche come Sedes Sapientiae, sede di Sapienza e, subito dopo, la scritta è seguita dalla celebre tarsia con l’Ermete Trismegisto, il sapiente egiziano, il primo grande teologo dell’antichità. Seguono filosofi come Socrate e Cratete nella tarsia del Pinturicchio, Epitteto, Aristotele, Seneca ed Euripide che corredano la Ruota della Fortuna e invitano al distacco dai beni terreni, futili, anzi ingombranti per dedicarsi al pensiero filosofico. Si passa dunque all’itinerario biblico in cui Domenico Beccafumi, rispetto agli artisti delle precedenti generazioni, si avvale di nuovi modi stilistici rinnovando la tecnica del commesso marmoreo. L’artista invece di utilizzare pietre di vario colore accosta marmi di sfumature diverse rispetto alla tinta di base. Attraverso le gradazioni tonali del grigio-verde, Beccafumi riesce così a ottenere risultati sorprendenti di chiaro-scuro, in cui luci e ombre delineano le figure con una tale abilità artistica, da sembrare capolavori realizzati con la tecnica silografica o pitture monocrome.

    In occasione della scopertura i visitatori avranno inoltre l’opportunità di “deambulare” intorno al coro e all’abside dove si conservano le tarsie lignee di Fra Giovanni da Verona, eseguite con una tecnica simile a quella del commesso marmoreo, con legni di diversi colori, raffiguranti vedute urbane, paesaggi e nature morte, armadi che mostrano gli scaffali interni con oggetti liturgici resi con abilità prospettica. L’itinerario completo OpaSiPass consente, oltre la visita del Pavimento in Cattedrale, quella al Museo dell’Opera in cui si potranno ammirare, nella Sala delle Statue, i mosaici con i simboli delle città alleate di Siena e le tarsie originali di Antonio Federighi con le Sette età dell’Uomo. Nella Sala dei Cartoni, il cui ingresso fiancheggia la magnifica Maestà di Duccio, è visibile la celebre pianta del Pavimento del Duomo delineata da Giovanni Paciarelli nel 1884, che permette di avere un quadro d’insieme delle tarsie e del percorso che, dall’ingresso, conduce fino all’altar maggiore. La pianta si deve alla collaborazione del Rettore, Ferdinando Rubini con Paolo Lombardi che ebbe a fotografare i cartoni che riproducevano il pavimento. Nel 1887 la riproduzione in tavole platinotipiche fu esposta da Lombardi, che aveva il suo studio alla Costarella, alla prima Esposizione Fotografica di Firenze.

    La scopertura è stata promossa dall’Opera della Metropolitana ed è organizzata da Opera Laboratori. Tra i servizi offerti saranno inoltre disponibili visite guidate in cui professionisti del settore, in varie lingue, condurranno i visitatori alla scoperta di questo straordinario capolavoro. Il Catalogo, in italiano ed inglese, è edito da Sillabe.

    PER INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI:

    Sito internet

    booking@operalaboratori.com

    +39 0577 286300

  • gio
    27
    Giu
    2024
    mer
    31
    Lug
    2024
    Siena Fortezza Medicea

    Anche quest’estate, a partire dal 27 giugno, torna l’atteso appuntamento con il “Cinema in Fortezza”. L’Anfiteatro della Fortezza Medicea si trasformerà nuovamente in un suggestivo cinema all’aperto, offrendo una serie di proiezioni serali di film per tutti i gusti. L’iniziativa, che ormai è diventata una tradizione estiva per i senesi e i turisti, si svolge durante la rassegna di eventi di Vivi Fortezza 2024. Questo evento, con il suo mix di cultura e intrattenimento, arricchisce l’estate senese, permettendo di vivere la magia del cinema sotto le stelle in una cornice storica e affascinante. Un’occasione imperdibile per godere di serate uniche all’insegna del grande schermo.

    SCARICA IL CALENDARIO